Mini maker faire di Trieste 2016
 

19-05-2016


ll Centro Internazionale di Fisica Teorica (ICTP) e il Comune di Trieste e Maker Media Inc., in collaborazione con numerosi partner, organizzano la terza Trieste Mini Maker Faire che si terrà sabato 21 e domenica 22 maggio 2016 nel campus ICTP di Miramare.
Centinaia di Maker si riuniranno per presentare al pubblico i loro progetti, il risultato della loro creatività e delle loro idee.
L’ingresso sarà gratuito per tutti.


Il sottoscritto presenterà il nuovo robot Johnny 5 dai film "Corto circuito" del 1986/1988, replica in scala 1:1 del robot protagonista dei film, quasi interamente realizzato con materiale di scarto/recupero.Impiega 5 microprocessori Arduino con varie funzioni, tra cui le espressioni facciali, i movimenti del corpo e della testa.
E' dotato di due motori da 350 W per i cingoli, due motoriduttori per il movimento del corpo, dodici servocomandi, quattro sensori di prossimità ad ultrasuoni, due radiocomandi per i cingoli.

Materiali impiegati: profilati in ferro e alluminio, fogli in plastica, tela, gommapiuma, plafoniere al neon, motori da trapano, vecchie schede elettroniche, fibra di vetro, fibra di carbonio, servocomandi, espositori di caramelle, bottiglie in plastica, fari di automobile, componenti di lavatrice, nastro adesivo, rimasugli di laboratorio, scarti di isola ecologica, rottami vari da buttare.



Questo è il risultato:
 
 



Alcune immagini delle varie fasi costruttive:
 
 
Ipotesi inziale: usare delle corone dentate, in seguito scartata per la difficoltà di allineamento (le catene uscivano dalla sede).

 
 
Piano B: stampare delle pulegge per mezzo della Stratos (questa volta andiamo già meglio).
 
 

I cingoli: realizzati con catene da bicicletta opportunamente modificate e delle lame di allumino rivettate.




Soluzione finale: installazione del motore e della riduzione, anche questa costruita con la 3D printer "Stratos".
Il movimento è sufficientemente preciso, scorrevole e nemmeno troppo rumoroso.






 


Il telaio in tubi d'acciaio, osservare il cinematismo a parallelogramma dei due tronchi.
La motorizzazione è stata fatta con motori da trapano a bassa tensione, completi dei relativi motoriduttori epicicloidali.





L'elettronica di controllo





Mettiamoci anche un video...

https://www.youtube.com/watch?v=SBbNRLD_dJk






work in progress....






.