Beeper cercamodelli audio
 

13-03-2015

Beeper cercamodelli audio










Si tratta di un dispositivo da inserire nell'ogiva del modello che permette il suo ritrovamento anche in caso di atterraggio in zone difficili (campi di grano, erba alta, cespugli ecc.)

Contrariamente al Beacon in UHF che necessita di un ricevitore idoneo, il beeper impiega la frequenza audio percio' viene rintracciato a "orecchio".

In sostanza e' un piccolissimo circuito elettronico in grado di emettere dei brevi ma potenti impulsi sonori.

E' realizzato con un solo integrato (un timer NE555) ed e' alimentato da una micropila da 12 volt, leggera e poco ingombrante, il consumo e' irrisorio.

Il trasduttore e' una capsula piezoelettrica attiva (contenente il proprio oscillatore) in grado di generare una pressione acustica di 95 decibel, udibile ad una distanza notevole.

Al momento del lancio un interruttore a strappo attiva il circuito che inizia a emettere una serie di beep a 4500 Hz con un duty cycle del 10 %, molto simili a quelli dello Sputnik
I fischi emessi hanno una durata di 100 millisecondi e l'intervallo tra due beep e' di circa 1 secondo, in funzione della tolleranza del condensatore elettrolitico da 10 microfarad.

Per variare il duty cycle e' necessario modificare il valore delle resistenze da 100K e 12K in modo che il valore totale rimanga uguale.

Il mio esemplare e' montato "a ragno" (senza circuito stampato) all'interno della capsula piezoelettrica.

Ha un diametro di 30 mm con uno spessore 20mm e pesa 18 grammi batteria compresa.

Aggiungendo un ulteriore stadio temporizzatore (ad esempio usando un NE556) e' possibile attivare il beeper dopo un tempo prestabilito.

E' ovviamente necessario forare opportunamente l'ogiva in corrispondenza del trasduttore per far uscire il suono generato.