Come piegare correttamente i paracadute
 

25-02-2015

Come piegare correttamente i paracadute


Spesso accade che un lancio perfetto venga rovinato dalla mancata apertura del paracadute, causando in questo modo lo schianto al suolo del modello.

Le cause dell'incidente possono essere diverse, dal mancato deploy della carica di espulsione all'aggrovigliamento del cavetto del paracadute.

Per evitare quest'ultima evenienza vediamo come un paracadute debba essere ripiegato in modo da assicurare la corretta apertura.


 






Per prima cosa il paracadute va disteso un una superficie piana e va verificato in ogni dettaglio, soprattutto l'integrita' delle cuciture e la tenuta delle cimette. Eventuali danni devono essere riparati prima del lancio.

Le cimette devono essere perfettamente distese e senza nodi o grovigli.

Il paracadute va ora piegato per meta' e accuratamente lisciato per eliminare pieghe.




 






Alla seconda piega, le cimette vanno disposte in modo ordinato al di sopra del paracadute.

Si piega nuovamente il paracadute.









Le cimette vanno nuovamente ripiegate verso il basso e appoggiate sul tessuto.

Si piega ancora il paracadute.




 



La cima principale (in fune elastica ma robusta) va ripiegata e disposta sul paracadute.




 




Ancora una piega e il paracadute e' pronto per l'inserimento nel razzo.

Si deve assolutamente evitare di avvolgere il paracadute con qualsiasi fune o cimetta.

Alcuni manuali consigliano di avvolgere il paracadute piegato con la fune rimasta, come fosse un salame.

Questo e' il miglior modo per ritardare l'apertura e provocare un disastroso atterraggio.

Invece nel modo sopradescritto le cimette e la fune principale sono libere di svolgersi senza aggrovigliarsi e l'apertura del paracadute e' veloce ed infallibile.